Carissimi Presidenti,

da due giorni è entrato in vigore il nuovo DPCM che ci ha costretti a rivedere l’organizzazione delle nostre attività. Dopo lunghe telefonate, mail, contatti diretti, FAQ del Dipartimento dello Sport e tante altre cose abbiamo un quadro un po’ più chiaro delle attività che possono essere svolte in questo periodo di sospensione che dovrebbe arrivare fino al 24 novembre.

Domani uscirà un comunicato della Federazione sul proprio sito che spiegherà nei dettagli le attività che possono essere svolte. In sintesi sarà confermato che è possibile svolgere gli allenamenti preparatori delle gare nazionali previste in calendario federale, per le quali è richiesto espressamente di essere tesserati agonisti in possesso del certificato relativo medico.

Dove potranno svolgere la loro attività ??

Nelle palestre, scolastiche, comunali, private che potranno essere aperte per queste sedute di allenamento. Quando dico potranno significa che le Amministrazioni, se titubanti, dovranno essere sollecitate a farlo nell’interesse dello sport e dei suoi praticanti. Ci saranno quelli che vi chiederanno una lista dei nominativi e delle gare da svolgere: siate collaborativi e fornite quanto richiesto. Se gli elenchi li chiederanno al Comitato dovrete inviarceli e noi li trasmetteremo alle Autorità. Ovviamente gli allenamenti dovranno essere svolti a porte chiuse, con la massima cura e attenzione, rispettando il protocollo, per evitare i rischi di contagio. Non date mai l’impressione di voler aggirare le norme ma cercate sempre di far capire che il vostro lavoro è a servizio di tanti giovani che credono nello sport come strumento di crescita personale.

Purtroppo dovranno essere sospese tutte le altre attività che normalmente svolgete in palestra: corsi base, attività motoria, etc.

La situazione è veramente difficile per tutti e soprattutto per voi che siete in prima linea a sostenere il peso dello sforzo. Noi possiamo soltanto cercare di aiutarvi in ogni modo possibile e vi invito a segnalare situazioni di difficoltà nei confronti delle quali ci attiveremo per trovare una soluzione.

Un abbraccio a tutti.

Fabrizio Lupi

Presidente